Ascelle che puzzano? Ecco come eliminare il cattivo odore

Ascelle che puzzano? Ecco come eliminare il cattivo odore

La gestione degli odori corporei è per gli esseri umani (a differenza degli animali) un vero e proprio problema igienico e un elemento sociale non indifferente.

La sudorazione, la principale responsabile dei cattivi odori, è un fenomeno che, soprattutto nei soggetti che ne hanno una particolarmente abbondante, può risultare difficile da gestire.

Occupiamoci dei cattivi odori legati alla sudorazione delle ascelle, un fenomeno comune che spesso, soprattutto nei luoghi pubblici affollati (mezzi di trasporto, strade, negozi, eccetera), rappresenta un problema non solo per sé stessi, ma anche per gli altri

La sudorazione ascellare, soprattutto nei mesi caldi dell’anno, si rivela un fastidio non solo all’olfatto, ma anche alla vista, a causa delle macchie sugli indumenti che creano evidente imbarazzo.

Perché sudiamo?

Quella della sudorazione, ovvero il rilascio di liquido da parte delle ghiandole sudoripare, è un’attività del tutto normale, anzi fondamentale per il corretto funzionamento dell’organismo

Sostanzialmente, sudiamo per controllare la temperatura e per consentire l’espulsione di alcune sostanze di scarto (tossine ecc.). 

L’organismo, infatti, tramite il sudore consente di abbassare la temperatura; questo avviene per mezzo dell’evaporazione dell’acqua presente nel sudore (che è composto anche da cloro, sodio e potassio). 

ll mantenimento della temperatura corporea è una funzione imprescindibile per la sopravvivenza degli esseri umani. 

Non è, quindi, la sudorazione in sé a rappresentare un problema, ma i cattivi odori associati al sudore prodotto dalle cosiddette ghiandole apocrine, ovvero quelle presenti nelle ascelle, ma anche nella zona dei genitali e intorno ai capezzoli.

Il sudore fa sempre puzza?

La produzione di odore sgradevole si ha per effetto della decomposizione dei batteri e dei lieviti presenti nelle secrezioni delle ghiandole sudoripare e dei detriti cellulari. 

Questa si verifica solamente nell’attività delle ghiandole apocrine

Questo tipo di ghiandole sudoripare sono le principali produttrici dei composti chimici che vengono metabolizzate in sostanze odoranti dalla flora batterica presente sulla pelle. 

Esistono 2 tipologie di sudorazione ascellare eccessiva

  1. Iperidrosi;
  2. Bromidrosi. 

Nel primo caso, la sudorazione avviene anche durante i mesi freddi dell’anno e generalmente è il campanello d’allarme di una condizione sottostante patologica da valutare.

Nel caso della bromidrosi, invece, la sudorazione eccessiva (che può riguardare anche solo una singola ascella) è accompagnata da cattivo odore.

Se la causa della sudorazione e anche della sudorazione ascellare può essere riconducibile a fattori fisiologici, ambientali (come l’alta temperatura) e comportamentali (l’attività fisica, il forte stress, una sensazione di imbarazzo e paura, eccetera), ci sono anche fattori di rischio e aspetti igienici di cui tenere conto.

Gli adolescenti, per effetto dei cambiamenti ormonali tipici di questo periodo, così come le donne in menopausa, sono maggiormente soggetti alla sudorazione

C’è da considerare anche una certa predisposizione genetica, lo stato di sovrappeso e obesità e l’assunzione di alcuni alimenti e bevande (come alcol, caffeina e cibi particolarmente piccanti e speziati) che possono contribuire ad aumentare la sudorazione corporea. 

Anche alcuni farmaci e diverse patologie croniche (malattie epatiche, diabete, insufficienza renale, eccetera) possono essere associate a una maggiore attività delle ghiandole sudoripare.

A questi elementi vanno aggiunti anche i comportamenti igienici sbagliati legati alla scarsa pulizia della cute o all’utilizzo scorretto dei prodotti utilizzati per coprire il cattivo odore e non per prevenirlo o ridurlo.

Come eliminare il cattivo odore dalle ascelle

Ragazza spruzza del deodorante sulle sue ascelle per contrastarne il cattivo odore

Eliminare, ridurre e gestire correttamente il cattivo odore proveniente dalle ascelle è una necessità e un dovere. 

È importante sia nell’ottica di rispetto della propria persona che di conoscenza delle specificità del proprio organismo. 

Sapere quali sono le cause e i fattori che aumentano il rischio di sudorazione ascellare accompagnata da cattivo odore aiuta ad avere comportamenti più attenti capaci di ottenere risultati importanti tali da assicurare un normale e sereno svolgimento delle attività quotidiane.

Metodi naturali

Un insieme di rimedi efficaci al cattivo odore proveniente dal sudore delle ascelle è legato ad alcuni accorgimenti naturali associati anche alla quotidiana igiene personale. 

Lavarsi 2 volte al giorno, utilizzando acqua e sapone, è solitamente sufficiente per eliminare dalla zona delle ascelle i batteri e i lieviti responsabili del cattivo odore. 

In alcuni casi può essere utile e necessario utilizzare per alcuni giorni un particolare sapone antisettico

Per il tipo di prodotti per l’igiene del corpo è sempre importante fare riferimento alla tipologia della propria pelle.

Per ridurre il cattivo odore può essere utile anche radersi le ascelle e cambiare spesso gli indumenti lavandoli tempestivamente per rimuovere il sudore di cui si sono impregnati. 

L’attenzione all’alimentazione e allo stile di vita si rivela poi decisiva per intervenire sulle cause del cattivo odore, gestendole prontamente in maniera adeguata.

Prodotti e deodoranti

Insieme ai metodi naturali vanno valutati alcuni prodotti dedicati alla riduzione del cattivo odore proveniente dalle ascelle. 

In commercio si trovano diverse soluzioni distinguibili innanzitutto tra deodoranti e antitraspiranti: i primi servono per coprire il cattivo odore, mentre i secondi per ridurre la produzione di sudore. 

Tra i deodoranti esistono diversi formati tra cui scegliere: spray, vapo, roll-on e stick.

Gli spray sono il formato di deodorante più comune e diffuso e vanno applicati direttamente nella zona delle ascelle. 

I vapo, similmente agli spray ma che non prevedono l’utilizzo di gas e per questo sono più ecologici, vanno applicati sempre direttamente sulla pelle delle ascelle. 

I deodoranti roll-on si avvalgono di un dispositivo rotante che distribuisce il liquido deodorante, mentre gli stick solidi vanno strisciati sulla zona dell’ascella per il rilascio della sostanza deodorante.

Inoltre, esistono prodotti in crema e altri (come quelli a base di aloe vera) da applicare direttamente sulla pelle, che intervengono su funghi e batteri contrastando la produzione di sudore in eccesso. 

I prodotti a base di mentolo, talco e allantoina sono utili sia per asciugare il sudore che per ridurre i cattivi odori e inoltre offrono una piacevole sensazione rinfrescante sulle ascelle.

Vuoi eliminare il cattivo odore alle ascelle? Usa i prodotti giusti

Qualunque tipo di prodotto si decida di utilizzare, è sempre consigliato orientarsi verso soluzioni certificate e di qualità realizzate con ingredienti naturali e che vengano applicate sulle ascelle asciutte e lavate e mai direttamente sul sudore.

Qui trovi una selezione di prodotti scelti dai nostri Farmacisti per ascelle profumate e idratate. Se però hai dubbi o vuoi un consiglio personalizzato, non esitare a contattarci tramite l’assistenza su WhatsApp… saremo lieti di aiutarti!



Prodotti Correlati

©2022 Farmacia di Bettolle. - P.Iva 01038230528